La new Age e la reincarnazione

di Marina Commenta

La New Age è un movimento spirituale sviluppatosi nella seconda metà del XX secolo e il suo scopo principale è portare avanti la spiritualità dell’uomo senza dogmi e senza frontiere anche atttraverso una ricerca nella coscienza.

Un concetto di base della New Age è la correlazione tra le parti che compongono l’uomo:la mente, il corpo e lo spirito.

In questo movimento scienza e spiritualità dovrebbero essere insieme e l’universo è visto come un tutto. Le origini di queste idee pare siano nel XVIII secolo e nate grazie alle scritture di personaggi esoterici come Helena Blavatsky, Emanuel Swedenborg e altri.

Nella New Age si trovano teorie e credenze di tanti altri movimenti e religioni come ad esempio dal buddismo, dal taoismo, dalle religioni cinesi, dal cristianesimo, dall’ebraismo, dall’induismo e non solo.
Il termine New Age è stato utilizzato per la prima volta nel 1809 da William Blake che descrisse una nuova era di cambiamento e miglioramento spirituale. Importanza rilevante per questo movimento la ebbe anche Edgar Cayce.

Hanno avuto molto peso nello sviluppo della New Age anche Rudolf Steiner e la sua filosofia antroposofica dalla quale poi sono nate anche le scuole con il suo nome. Del movimento New Age fanno parte anche convinzioni molto più ampie come quella che esista vita extratterrestre e che lo spirito non muoia, ma sia in grado di reincarnarsi in un altro corpo alla fine di una vita.
Nella New Age il concetto di reincarnazione è diverso da quello del Buddismo. In questo movimento i cicli di reincarnazione non smettono mai e lo spirito può nascere in una dimensione spirituale sulla Terra, ma anche altrove.
Questo particolare non fa nessuna differenza. Per alcuni l’anima sceglie da sola in chi reincarnarsi, per altri la decisione è presa da Dio. per la New Age la vita ha uno scopo e attraverso le vite si ottengono insegnamenti e si persegue un obiettivo cosmico nel quale siamo tutti collegati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>