Morte e reincarnazione, conoscere il cammino dell’anima

di Malvi Commenta

Il tema della reincarnazione è sempre piuttosto dibattuto: soprattutto è sempre acceso il contrasto tra chi crede fermamente nel processo della reincarnazione e chi, invece, crede che non possa esserci altra vita oltre a quella terrena e che, una volta morto, l’uomo non possa trasformarsi in qualcosa di diverso come invece sostiene la teoria della reincarnazione.

Sono soprattutto le filosofie orientali a credere nella reincarnazione vivendo questo processo come un processo di evoluzione e rinnovamento dell’anima che, arrivata ad un certo punto, prende coscienza e compie un ulteriore salto per arrivare ad un piano superiore e vestire i panni di un altro ente.

Morte e reincarnazione possono insomma essere vissute come rinnovamento e non come la fine dell’uomo: finisce la sua vita terrena ma si apre la porta verso un nuovo viaggio dell’anima. La reincarnazione si lega indissolubilmente anche al concetto di karma ed è anche facilmente comprensibile capirne i motivi. Il karma altro non è che una legge di causa e di effetto secondo cui l’individuo raccoglierà quello che ha seminato. Proprio a questo punto il concetto di karma si lega con quello di reincarnazione: tutto ciò che ha seminato l’uomo prima di morire fisicamente e abbandonare la vita terrena entrerà in gioco nel processo che porterà poi alla reincarnazione vera e propria.

Morte e reincarnazione, conoscere il cammino dell’anima

MORTE E REINCARNAZIONE, VIVERLE COME RINNOVAMENTO

IL MECCANISMO DELLA REINCARNAZIONE

REINCARNAZIONE E KARMA, COME SI LEGANO?

REINCARNAZIONE, ECCO QUANDO AVVIENE

REINCARNAZIONE: ILLUSIONE O VERITÀ?

CHE COS’È IL MONDO DEGLI ARCHETIPI

Foto | Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>